San Giuliano Mil.se - Matelica (MC)   Agosto 2010

 

Storia di un viaggio di 570Km in solitaria con la "PODEROSA", una bella bici da viaggio che prende, a prestito, il nome della moto di Che Guevara nel suo viaggio in Sud America.


Cosa può spingerti a decidere di organizzare un viaggio in bicicletta, da solo, da Milano ad un piccolo paesino delle Marche - Matelica in provincia di Macerata ?



Forse la voglia di mettere alla prova se stessi mentalmente, forse la necessità di sperimentare le capacità e la propria tenuta fisica e spirituale.

Sicuramente , nel mio caso, il desiderio di percorrere "strade" e "sentieri" antichi, assaporare il piacere dell'andar "lento", riscoprire ritmi che la nostra società ha ucciso: il ritmo del respiro, della natura, di scoprire angoli di paesaggio che in macchina o in treno non puoi più vedere.

Per me è stato anche e soprattutto cimentare il mio corpo e la mia mente in un "viaggio" che mi raccontasse i ritmi di un vivere e di un "viaggiare diverso". 

Oggi, per andare da casa mia a Matelica, in auto, normalmente ci impiego 4 ore e mezza.

Quanto può impiegare una persona comune come me , come noi, mettendosi in sella e facendo lavorare il nostro motore che non usa benzina, gasolio, che non inquina e non fa rumore ?



E così sono partito per scoprire che ognuno di noi può farcela, a percorrere mezza Italia e più, semplicemente pedalando, sudando... ma godendo anche delle bellezze naturali nostro Paese.



4 giorni e 5 notti. Questo è stato il tempo necessario per percorrere 570Km. Dai 103Km percorsi il primo giorno ai 110 del secondo, poi 130Km, 118Km e 108 dell'ultimo sforzo e infine ... CADENDO PER TERRA PROPRIO A 100 mt. dall'arrivo.



Un' esperienza unica e da solo, con la quale puoi davvero riscoprire te stesso.



Iscriviti alla nostra newsletter !

Per rimanere sempre aggiornato e ricevere in anteprima sconti e promozioni

Menù

Social

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Twitter Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco YouTube Icona

Help

Privacy Policy

Shop Amazon

Cookies

© 2019 Gino Marchitelli